MycoRed International Conference Europe 2013 - Global Mycotoxin Reduction Strategies
ISM-MycoRed International Conference
Europe 2013
Global Mycotoxin Reduction Strategies
Organised by CNR ISPA jointly with ISM
<?=MycoRed International Conference Europe 2013?>
<?=MycoRed International Conference Europe 2013?>
<?=MycoRed International Conference Europe 2013?>
<?=MycoRed International Conference Europe 2013?>
<?=MycoRed International Conference Europe 2013?>
<?=MycoRed International Conference Europe 2013?>
<?=MycoRed International Conference Europe 2013?>

Info> Press info

Press

COMUNICATO STAMPA

 

Dal 27 al 31 maggio 2013 a Martina Franca la Conferenza Internazionale ISM-MycoRed Europe 2013 sul tema della sicurezza alimentare - Strategie globali per la riduzione di micotossine

 

A Martina Franca , dal 27 al 31 maggio presso il Park Hotel San Michele, si terrà la Conferenza finale del progetto di ricerca  MycoRed , Grande Progetto Collaborativo finanziato dal VII Programma Quadro dell’Unione Europea.

La Conferenza, organizzata dall’ ISPA CNR - Istituto di Scienze delle Produzioni Alimentari del CNR – Consiglio Nazionale delle Ricerche di Bari, insieme all’ ISM – Società Internazionale di Micotossicologia, chiuderà il ciclo di congressi MycoRed tenutisi negli ultimi quattro anni a Vienna, Penang, Città del Capo, Mendoza ed Ottawa.

Al progetto MycoRed, avviato nel 2009 e coordinato dall’ISPA CNR partecipano 25 partners tra enti ed organismi di ricerca, Università, imprese ed associazioni internazionali, provenienti da numerosi paesi europei ed altri in via di sviluppo, come Argentina, Egitto, Russia, Sud Africa, Messico e Nigeria.

Grazie alla ricerca integrata ed al suo approccio interdisciplinare, questo progetto sta offrendo un contributo quanto mai interessante ed innovativo al problema della sicurezza alimentare determinato dalla contaminazione da micotossine in mangimi e catene alimentari, sviluppando in particolare metodologie e strategie per la loro riduzione in grano, mais, uva e frutta secca.

Sarà proprio questo convegno il luogo in cui saranno presentate alcune risposte - metodi in corso di sperimentazione, soluzioni innovative, procedure, buone pratiche - alle principali problematiche relative alla gestione e trattamento delle micotossine, vere e proprie minacce per la nostra alimentazione e salute. Le micotossine, infatti, sono pericolose sostanze chimiche di origine naturale, talune anche cancerogene, prodotte da funghi microscopici che possono colonizzare diversi alimenti e materie prime sia in campo che durante lo stoccaggio. Possono causare disturbi di natura tossica sia sull’uomo che sugli animali e sono responsabili di fenomeni di avvelenamento causati dal consumo di alimenti e mangimi contaminati da muffe.

La valenza della ricerca sviluppata nell’ambito del progetto MycoRed è stata riconosciuta dalla Commissione Europea per l’apporto sostanziale che esso sta dando non solo in termini di sviluppo di soluzioni strategiche per ridurre i rischi da micotossine a livello mondiale, ma anche in termini di diffusione di conoscenza, informazioni e strategie educative (sono stati realizzati 4 workshops, 4 training courses specialistici, anche on line,  30 Short Term Visits per giovani ricercatori stranieri) per ridurre il problema, soprattutto nelle aree ad alto rischio, come i paesi in via di sviluppo.

All’appuntamento finale di Martina Franca parteciperanno circa 300 delegati provenienti da 56 paesi del mondo, e tra questi relatori dello IARC, l’Agenzia Internazionale della Ricerca sul Cancro, della Commissione Europea, FAO, IITA (Istituto Internazionale di Agricoltura Tropicale), CAAS (Accademia Cinese di Scienze Agricole), i presidenti di associazioni e network internazionali (IAM-CIHEAM, JSM-Società Giapponese di Micotossicologia, SLAM - Società Latino-Americana di Micotossicologia, INC- la più grande associazione del mondo di produttori di frutta secca, etc.), professori e ricercatori delle Università di Utrecht, Rio Cuarto, Carleton, Queensland, RIKILT, solo per citarne alcuni. Tutti contribuiranno a diffondere una più ampia comprensione del potenziale che l’innovazione e la sicurezza nel settore agroalimentare propone alla società, favorendo anche la creazione di un clima di maggiore fiducia nei consumatori.

L’intenso programma di lavoro, guidato dal Direttore dell’ISPA CNR dr. Angelo Visconti e dal Coordinatore del MycoRed, dr. Antonio F. Logrieco,  prevede 11 sessioni scientifiche, per oltre 70 lectures mattutine e 80 presentazioni orali pomeridiane, 1 tavola rotonda, l’esposizione di 96 poster di ricerca, la partecipazione di 10 multinazionali del settore, e 2 convegni satellite organizzati dai progetti CANADAIR del CRA e INNOFOOD SEE dell’ISPA CNR di Bari.

Gli ospiti saranno anche accompagnati alla scoperta della Valle d’Itria, attraverso percorsi turistici e culturali organizzati durante la loro permanenza. Il Comune di Martina Franca darà loro il benvenuto all’apertura dei lavori, l’ Ecomuseo della Valle d’Itria li guiderà per le Sale dell’Arcadia e centro storico, mentre la Fondazione Paolo Grassi presenterà la performance artistico-teatrale “ Le sacre du printemps 100 ” di I. Stravinskij al Teatro “Paolo Grassi” di Cisternino, dove gli ospiti potranno anche visitare il borgo e soffermarsi durante la serata del 28 Maggio.

Nel programma sociale è prevista inoltre una partita amichevole di calcio presso lo stadio Tursi di Martina Franca ed il concerto di musica sacra tenuto dall’ Ensamble Barocco “Giovanni Maria Sabino” presso la Chiesa di San Francesco di Assisi il 30 Maggio alle ore 19.30, con ingresso libero.

Informazioni disponibili sui siti www.mycored.eu e http://mycoredeurope2013.mycored.eu
Coordinamento: Nunzia Cito, MycoRed project manager – nunzia.cito@ispa.cnr.it




Downloads